Il caldo ha le ore contate, “Alfred” sta arrivando. E’ seguito da intensi venti di maestrale e temporali.

Un saluto a tutti gli utenti di MeteoLucania, la settimana che si è appena conclusa ha visto come protagonista, l’anticiclone sub-tropicale, il quale ha interessato in particolar modo le nostre regioni centromeridionali, dove le temperature massime hanno superato i  +35 gradi. Non si è trattato di un ondata di caldo eccezionale, la massa d’aria rovente con isoterme a 850hpa superiori ai +30 gradi, sono infatti rimaste sul nord-africa, è venuto a mancare infatti quella spinta depressionaria che le avrebbe portate sulla nostra penisola determinando quindi un ondata di caldo ancora piu’ forte di quella che stiamo vivendo.

Tuttavia in quota sono comunque giunte masse d’aria molto calde, superiori a +20 gradi alla quota di 1500 metri, che hanno portato quindi la colonnina di mercurio a superare la soglia dei +35 gradi al suolo, specie lungo i settori orientali. Il responsabile di questa avvenizione, che va a chiudere con questa rimonta il mese di luglio (disastroso per la siccità), è il vortice ALFRED, che si sta in queste ore muovendo sull’Europa centro-occidentale dove ha prodotto una moderata ondulazione barica che si è proeittata fin sulla penisola iberica, fortunatamente la posizione dell’Anticiclone delle Azzorre risulta non è eccessivamente a ovest, quindi la falla Iberica non si è potuta approfondire piu’ di tanto. Il vortice ALFRED si sta muovendo verso est e si porterà nei prossimi giorni sui Balcani influenzando anche il tempo sulla nostra penisola. In particolare nella giornata di domani il suo centro depressionario si porterà sull’ovest della Germania approfondendosi ulteriormente, qui di seguito alleghiamo la prima mappa del LAMI 2017 con la situazione atmosferica prevista alle ore 12.00 di domani Lunedì 24 Luglio:

Nella mappa qui di seguito allegata si nota come il vortice ALFRED da quella posizione inizierà a far entrare aria piu’ fredda sul mediterraneo occidentale, attraverso la Valle del Rodano, che si porterà gradualmente verso le nostre regioni centro-meridionali già domani sera, determinando un calo graduale delle temperature. Nel corso della giornata però tale depressione amplificherà il richiamo pre-frontale, con i venti di libeccio che soffieranno moderati sul versante tirrenico, quindi sul comparto occidentale lucano, determinando sul lato opposto (orientale) temperature molto calde superiori a +35 gradi. E’ importante sottolineare che si tratta di un aumento termico temporaneo, poichè seguito da un sensibile calo termico che si avvertirà nella giornata di martedì.

Vediamo quindi le temperature massime previste per il pomeriggio di domani Lunedì 24 Luglio:

Nella mappa delle temperature è chiaro come il centro-sud Italia e gran parte dei Balcani sia sotto il richiamo caldo prefrontale attuato da ALFRED, con temperature sui versanti orientali lucani fino a +38/+39 gradi.

L’arrivo successivo dell’aria fredda, previsto per la serata sul tirreo, potrà innescare la formazione di rovesci o temporali, che andrebbero ad interessare le regioni tirreniche, in questo caso ci viene in aiuto il GMWRF, un occhio attento sulla nostra penisola mediante l’alta risoluzione:

La mappa inserita riguarda le precipitazioni totali attese per la giornata di domani, quelle previste sul tirreno dovrebbero verificarsi in serata, e saranno determinate dal contrasto tra l’aria piu’ fredda in entrata da ovest e l’aria calda preesistente, accumulatasi in questi giorni.

A seguire ALFRED si porterà lentamente verso sud-est, posizionandosi proprio tra Italia e Balcani, sarà proprio da questa posizione che permetterà l’ingresso dell’aria fredda in maniera piu’ decisa anche dalla porta balcanica verso l’Adriatico.Saremo quindi interessati da intense correnti settentrionali che porteranno una sensibile diminuzione delle temperature tra martedì e giovedi, abbassamento che di conseguenza innescherà la formazione di temporali specie nelle ore pomeridiane. La depressione si muoverà ulteriormente verso sud-est nella giornata di giovedì 27 e continuerà ad insistere tra Balcani e centro-sud Italia con il suo carico di aria fresca ed instabile, insomma finalmente dopo un periodo di caldo intenso le temperature stanno finalmente calando, calo che ci interesserà per qualche giorno, sperando di ricevere anche un pò di pioggia (senza danni si spera e senza la genesi di fenomeni violenti), purtroppo però questi ultimi non sono da escludere, l’arrivo dell’aria fredda su un suolo così caldo dove l’anticiclone nord-africano ha dominato per diversi giorni può comportare l’innesco di fenomeni estremi.

Prima di concludere questo breve aggiornamento diamo uno sguardo attraverso il diagramma Ensemble all’andamento termico previsto per i prossimi giorni:

Nel grafico è visibile il rialzo termico che ci interesserà nelle prossime 18 ore, causato dal richiamo prefrontale che precede l’ingresso dell’aria fredda dal Rodano verso le nostre regioni centro-meridionali. Le precipitazioni viste dai vari cluster che compongono il modello per Lunedì sera sono il risultato del contrasto tra le due tipologie di aria (calda e fredda) che avverà in serata quando sul tirreno si formeranno i primi temporali. tra Martedì 25 e Giovedì 27 vi sarà un sensibile abbassamento delle temperature su valori sotto la media del periodo, andrà aumentando l’instabilità con la possibilità di piogge e rovesci temporaleschi, specie nella giornata di Mercoledi’ 26. Venerdì residua instabilità dovuta allo spostamento di ALFRED verso sud-est, con la pressione che gradualmente inizierà ad aumentare da ovest. A seguito (durante il prossimo fine settimana) è previsto un graduale rialzo della pressione con le temperature che guadagneranno alcuni gradi, aumento che sarà graduale e che purtroppo sembra intensificarsi durante i primi del prossimo mese, quando sulla nostra penisola inizierà una nuova ondata di caldo nord-africano. La siccità è veramente preoccupante, speriamo di recuperare un pò di pioggia nei prossimi giorni, anche se questo peggioramento risulterà in molte zone inutile per colmarla, il deficit pluviometrico risulta molto elevato, bisogna sperare in un autunno piovoso altrimenti sarà veramente dura durante la prossima estate.

Francesco Galella

Contribuisci anche tu, condividi su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.meteolucania.it/il-caldo-ha-le-ore-contate-alfred-sta-arrivando-e-seguito-da-intensi-venti-di-maestrale-e-temporali/
In Collaborazione con

Ultimi Aggiornamenti da Facebook