Maggio si chiude con clima a tratti molto fresco e venti da nord. Rialzo termico entro la prima settimana di giugno.

Clima piuttosto fresco fino al termine del mese di maggio, poi l’estate meteorologica in ingresso dal primo di giugno potrebbe (il condizionale è d’obbligo) regalarci un clima gradevole con caldo nella norma nei primi giorni del nuovo mese. Il lungo termine è notoriamente sempre irto di insidie e di trabocchetti ingannevoli anche per il più attento e misurato previsore. Le certezze questa volta sembrano esserci non solo nel breve, ma anche nel medio periodo, e parlano di una persistenza di un clima fresco e di correnti mediamente settentrionali o orientali provenienti dall’Est Europa. Per metà settimana il trend con correnti da nord è confermato dalla carta a 500 hpa del modello europeo Ukmo per mercoledì 27 maggio. Si veda la figura 1.

Figura 1, Ukmo 27 maggio

Venti piuttosto sostenuti da nord sia martedì che mercoledì come mostra la mappa delle raffiche di vento di Lami Aurum 2020 (dati Icon-Dwd) di MeteoLucania (figura 2).

Figura 2, venti sostenuti il 27 maggio

Il vento andrà ad accentuare la sensazione di freddo in particolare nelle ore serali e durante il primo mattino. Sempre Lami conferma il pronunciato calo termico a 72 ore. La figura 3 è riferita al pomeriggio-sera del 26 maggio.

Figura 3

Molto interessante il windchill (temperatura percepita al vento), a mio modesto avviso incisivo per il periodo come mostra la successiva figura 4 sempre del Lami.

Figura 4

Persistenza del clima fresco e gradevole anche nel corso di giovedì 28 e venerdì 29. Visione unanime dei modelli sulla persistenza di un trend fresco con valori minimi frizzanti anche ad una cifra non solo nelle località appenniniche, quindi, a partire da martedì 26. Si veda infatti, nella figura 5, riferita a venerdì 29 maggio (Ukmo 120 ore da stasera) il rafforzamento in area scandinava di una cellula alto-pressoria molto robusta con scivolamento verso l’area balcanica, e in via più marginale sul sudest italico, di correnti più fresche.

Figura 5, Ukmo 120 ore

Andamento confermato e rafforzato su area balcanica come mostra anche questa carta del modello inglese ECMWF (figura 7) per il 30 maggio a 850 hpa.

figura 7, analisi di Reading per il 30 maggio

A questo punto è da chiedersi se ci saranno o meno le piogge nei prossimi giorni. Escludiamo senz’altro fenomeni organizzati e duraturi, ma rovesci veloci ed efficaci potrebbero lambire alcune aree della nostra regione mercoledì 27 maggio e ed anche tra venerdì 29 e sabato 30, ma più che altro sul potentino centro-meridionale, anche se forse si tratterà di fenomeni rapidi. Possibilità medio-bassa di piogge per il 29, secondo gfs. Si veda la figura 8.

Figura 8, possibili piogge di gfs per il 29

Questi invece gli spaghi per il nord potentino con speranze di instabilità per gli ultimi giorni del mese ed una graduale tendenza ad una ripresa delle temperature nella prima settimana del nuovo mese senza particolari eccessi (figura 9). Per i primi di giugno, visione discorde dei principali modelli, possibile un guasto del tempo temporalesco su Italia centro-settentrionale e poi gradualmente l’avvicinarsi di correnti più calde meridionali provenienti dal Nord Africa sui nostri territori entro la fine della prima decade del nuovo mese. Tendenza spigolosa da confermare. Alla prossima settimana.

Figura 9, temperature in graduale aumento dai primi di giugno